Skip to content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
1963

Salute e Sicurezza al primo posto.

Gestisci la sicurezza in azienda grazie all’integrazione di moduli ad hoc, che ti permettono di tenere traccia di tutta la documentazione aziendale, di pianificare in modo agile e tempestivo la formazione del personale, associare i rischi alla mansione svolta e gestire eventuali infortuni.

D.LGS 81/2008 E ISO 45001

Attuare un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro è oggi un requisito imprescindibile in termini di qualità. Infatti sono numerosi i punti in comune fra le disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro (D.lgs. 81/08, Linee Guida INAIL e la ISO 45001) ed i requisiti imposti dal sistema di gestione per la qualità:

  • attività di individuazione dei rischi e delle misure preventive;
  • sensibilizzazione del personale;
  • distribuzione ai vari livelli delle necessarie procedure di sicurezza e istruzioni di lavoro;
  • attribuzione delle attività sulla base delle competenze richieste per l’esercizio delle stesse;
  • formazione e informazione;
  • responsabilità;
  • controllo e manutenzione dei dispositivi di sicurezza;
  • registrazione degli infortuni, delle cause e delle conseguenze.

L’utilizzo di un unico strumento per la gestione di questi aspetti, offre alle aziende l’opportunità di semplificare l’adempimento di requisiti cogenti, di risparmiare in termini di risorse informatiche ed umane e di ottimizzare le proprie attività. 

La ISO 45001 nasce con il proposito di integrarsi con la 9001 e 14001, per rendere più semplice e intuitiva la gestione dei tre sistemi. La 45001 sostituirà integralmente la OHSAS 18001, e tutte le aziende interessate dovranno adeguare la propria certificazione entro e non oltre il 21/03/2021.

La nuova norma prevede in particolare una maggiore informazione in caso di infortunio del personale, ovvero si richiede all’azienda di informare l’organismo di certificazione in caso di infortunio o quasi-infortunio, prima che sia lo stesso organismo a prenderne atto. Pertanto, diviene essenziale implementare in azienda un sistema di condivisione e comunicazione bidirezionale realmente efficace, favorendo così una diminuzione dei i tempi degli audit, ad esempio in caso di assenza di infortuni.

Come la nuova ISO 9001, anche la 45001 chiede che l’azienda non limiti più la valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza alla propria realtà ma consideri il contesto esterno ed interno. L’analisi del contesto sulla qualità effettuata per l’adeguamento alla ISO 9001, diviene essenziale perché basterà semplicemente estenderla con riferimento alla salute e sicurezza.

In ogni caso, l’introduzione dei fattori interni ed esterni amplia notevolmente la portata e la prospettiva della norma, andando ben oltre la mera conformità legislativa richiesta dalla OHSAS 18001. La 45001 infatti include i fattori ambientali esterni, come il territorio, fattori economico-strategici (nuovi mercati, nuove tecnologie), fattori culturali, tra i quali il fattore umano (capacità, conoscenze, sesso, cultura che possono variamente influire sui rischi o esserne influenzati) e altri fattori tecnico-prestazionali.

Dopo l’analisi del contesto, è richiesta un’analisi delle esigenze delle parti interessate: non sono coinvolti solo i dipendenti e i collaboratori, ma anche e soprattutto i fornitori, i subappaltatori, le banche e le società di assicurazione.

Il quadro dei rischi e del loro impatto risulterà così molto più articolato. Infatti, se con la 18001 i rischi, dal punto di vista della sola azienda, potevano essere circoscritti, con l’applicazione della nuova norma potrebbero avere entità medio-gravi per i fornitori.

Anche in questo caso, analogamente alla ISO 9001, nella 45001 la valutazione dei rischi dovrà identificare nuove azioni correttive al fine di eliminarli o ridurli, in modo da carpirne eventuali opportunità di miglioramento.

Con QualiWare potrai:

Risolvere ogni problema relativo alla conservazione, archiviazione, protezione, distribuzione di tutta la documentazione del Sistema di Gestione per la Sicurezza.
Registrare le competenze e le funzioni del personale, consentendo la pianificazione e registrazione di ogni addestramento, in modo da avere costantemente sotto controllo la situazione formativa.
Associare i rischi alla mansione svolta.
Avere un alert che segnali in base alle necessità quando rinnovare la formazione, riconsegnare i DPI e sottoporre nuovamente ad accertamenti medici i dipendenti.
Gestire eventuali infortuni sul lavoro.
Associare i rischi alla mansione svolta.

L’integrazione con altri moduli permette di gestire pienamente quanto richiesto sia dal d.lgs.81 sia dalla ISO45001. Ad esempio con il modulo QW-06, Gestione Strumenti e attrezzature, è possibile eseguire la taratura sugli strumenti o la manutenzione sulle attrezzature usufruendo di uno scadenzario che, in base alle impostazioni da te inserite, ti permette di ricevere alert così da non dimenticare di svolgere l’attività.

Integrando il modulo QW-10, è possibile, una volta individuati gli indicatori aziendali ritenuti importanti, avere sempre monitorati i processi e le attività tramite un cruscotto. In questo modo, nel caso un processo non stia raggiungendo i risultati prefissati, è possibile attuare tempestivamente azioni di miglioramento mirate.

Identificare le aree di miglioramento
MOUDLO QW-10

Scopri le altre normative.