Skip to content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
10756

Digitalizzare i processi aziendali sfruttando il PNRR Guida all’uso

Il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) prevede una serie di agevolazioni con l’obiettivo di spingere le piccole e medie imprese italiane all’utilizzo di strumenti tecnologici per aumentare l’efficienza dei loro processi e renderle competitive a livello internazionale.

Vediamole insieme e scopriamo perché con QualiWare potresti riuscire a sfruttare le agevolazioni e trarre concreti benefici dall’adozione di un applicativo semplice e flessibile come il nostro.

Credito d’imposta beni immateriali 4.0

L’allegato B, annesso alla legge di bilancio 2017, prevede l’aumento dell’aliquota dal 20% al 50% per l’acquisto di beni immateriali, compresi quindi i software.

Questo incremento riguarda tutti gli investimenti effettuati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022, ovvero entro il termine lungo del 30 giugno 2023, a condizione che entro il 31 dicembre 2022 il venditore abbia accettato il relativo ordine e siano stati pagati acconti per almeno il 20% del costo di acquisizione.

Cosa succede dal 2023 in poi?

Negli anni successivi al 2023 la durata dell’agevolazione si proroga fino al 2025, ma l’entità dell’aliquota sarà ridotta secondo lo schema seguente:

  •  20 % per gli investimenti effettuati fino al 31 dicembre 2023;
  • 15 % nel 2024;
  • 10 % nel 2025.

Perché l’acquisto di QualiWare è agevolabile secondo il Credito d’imposta 4.0?

Per diversi motivi. Se vuoi comprenderli meglio, qui di seguito trovi i requisiti che il software deve possedere per essere agevolabile, e i moduli di QualiWare che consentono di soddisfarli. 

Attenzione: quelli che trovi elencati non sei obbligato ad acquistarli tutti, anche uno solo della configurazione che ti proponiamo è agevolabile secondo le modalità presentate precedentemente.

“Software che permettono l’archiviazione digitale e integrata nel sistema informativo aziendale delle informazioni relative al ciclo di vita del prodotto”.

“Software in grado di interpretare dati analizzati dal campo e visualizzare agli operatori in linea specifiche azioni per migliorare la qualità del prodotto e l’efficienza del sistema di produzione”.

“Software per la gestione e il coordinamento della produzione con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio, come la logistica di fabbrica e la manutenzione”.

“Software per il monitoraggio e controllo delle condizioni di lavoro delle macchine e dei sistemi di produzione interfacciati con i sistemi informativi di fabbrica e/o con soluzioni cloud”.

“Software in grado di comunicare e condividere dati e informazioni sia tra loro che con l’ambiente e gli attori circostanti grazie ad una rete di sensori intelligenti interconnessi”.

“Software per il dispatching delle attività e l’instradamento dei prodotti nei sistemi produttivi”.

“Software per la gestione della qualità a livello di sistema produttivo e dei relativi processi”.

“Software per l’accesso a un insieme virtualizzato, condiviso e configurabile di risorse a supporto di processi produttivi e di gestione della produzione e/o della supply chain”.

“Software per la sicurezza e la salute dei lavoratori, la qualità dei prodotti finali e la manutenzione predittiva”.

Un esempio pratico…

L’azienda Pasta Italiana s.r.l. vuole digitalizzare e automatizzare alcuni dei suoi processi agenziali come la gestione delle non conformità e dei documenti con un software in cloud. Inoltre vuole avere una visione grafica sempre aggiornata dell’andamento aziendale.

La proposta di QualiWare:

Il costo medio di tutti e tre i moduli senza agevolazioni per 3 Utenti è di 3.500 €, con le agevolazioni invece:

  • Se acquista entro il 31 dicembre 2022 paga 1.750 € (-50%).
  • Se acquista dopo il 31 dicembre 2022 paga 2.800€ (-20%).

N.B:

Tutti i moduli di QualiWare dispongono della fruibilità via telefono e della possibilità di interfacciarsi e scambiare dati con qualsiasi sistema, ERP e macchine al fine di analizzare e integrare le informazioni acquisite secondo i principi di industria 4.0.

Formazione 4.0

Il Decreto Aiuti ha previsto una maggiorazione del credito d’imposta “Formazione 4.0”, i cui beneficiari sono tutte le imprese italiane che dopo il 18 maggio 2022 hanno intrapreso progetti di formazione per acquisire o consolidare conoscenze su tecnologie 4.0.

Quest’agevolazione, allo stato attuale, si applica fino al 31/12/2022, un’eventuale proroga potrebbe essere nota soltanto a ridosso della fine dell’anno in vista della Legge di Bilancio 2023.

Le condizioni sono queste:

  •  Per le piccole imprese, dal 50 % al 70 % delle spese ammissibili, nel limite massimo annuale di 300.000 euro.
  • Per le medie imprese, dal 40% al 50%, nel limite massimo annuale di 250.000 euro.
  • Per le grandi imprese, pari al 30% delle spese ammissibili, nel limite massimo annuale di 250.000 euro.

Anche la formazione sui nostri moduli è agevolabile secondo quanto previsto dalla Formazione 4.0, per conoscere le date e gli aspetti trattati nei corsi formativi, clicca qui.

Non rimandare se vuoi massimizzare i benefici dei bandi che ti abbiamo presentato e scrivici a commerciale@qualiware.it per capire come possiamo aiutarti ad ottimizzare la gestione e l’efficienza dei tuoi flussi operativi.

Se invece prima di scriverci vuoi approfondire, scarica il pdf cliccando il pulsante di seguito.