ISO 9001:2015 e 14001:2015

Le nuove versioni delle norme ISO 9001 e ISO 14001, rilasciate nel settembre 2015, rappresentano una vera e propria rivoluzione rispetto all’impostazione che queste stesse norme hanno avuto fino ad oggi.

La nuova norma ISO 9001 si concentra sull’approccio per Processi. Tale approccio permette ad un’organizzazione di pianificare i processi e le loro interazioni.

Comprendere e gestire i processi correlati come un sistema, contribuisce all’efficacia e all’efficienza dell’organizzazione nel conseguire i propri risultati attesi. Questo approccio permette all’organizzazione di tenere sotto controllo le interrelazioni e le interdipendenze fra i processi del sistema, in modo che le prestazioni complessive dell’organizzazione stessa possano essere incrementate.

Un approccio per processi ben strutturato che consente di controllare l’andamento dell’azienda attraverso la definizione dei corretti indicatori può risultare inefficace se non viene supportato da un sistema semplice e dinamico che può, anche in maniera automatica, occuparsi della raccolta e visualizzazione dei dati utili.

Sono stati introdotti i principi di sostenibilità e di gestione del rischio, e in particolare quest’ultimo costituisce l’approccio con il quale sviluppare i Sistemi di Gestione Qualità e Ambiente.

Nella ISO 9001 la gestione del rischio permette all’organizzazione di determinare i fattori che potrebbero fare deviare i suoi processi dai risultati pianificati e di mettere in atto controlli preventivi per minimizzare gli effetti negativi e massimizzare le opportunità.

Per quanto riguarda la sostenibilità, maggiore enfasi è stata data ai concetti di contesto (sia quello in cui il bene o servizio viene prodotto, sia quello in cui viene utilizzato), parti interessate leadership.

Sono diversi gli importanti cambiamenti terminologici introdotti. Ad esempio, non si parla più di prodotto, ma di beni e servizi (goods and services), recependo finalmente quella che è una realtà da tanto tempo, e cioè che l’applicazione di queste normative riguarda non solo le aziende manifatturiere (che sono le prime nelle quali si è iniziato a parlare di qualità – intesa come controllo – ormai molti decenni fa), ma anche quelle che producono servizi.

Un altro cambiamento terminologico importante è il passaggio da documenti e registrazioni a informazioni documentate (documented information), superando quindi la distinzione fra ciò che è documento prescrittivo (manuale, procedure, istruzioni) e ciò che è registrazione (modulistica varia). Questo risponde maggiormente alla realtà tecnologica attuale, dove tutto è (o dovrebbe essere) gestito tramite software, e tale suddivisione non ha più alcun senso, dal momento che, come accade in QualiWare, ogni informazione può essere costituita da documenti e registrazioni archiviate nel database e collegate fra loro.

QualiWare con i suoi diversi moduli tra loro completamente integrati consente di rispondere appieno alle richieste introdotte nella nuova ISO 9001:2015.

Vuoi conoscere tutte le funzionalità che QualiWare mette a tua disposizione?

Lasciaci i tuoi dati per essere ricontattato o utilizza la chat qui a lato.