web analytics

Clienti- B METERS

 “Mi chiamo Franco Marchi e vorrei offrire una mia opinione in merito all’esperienza maturata con l’utilizzo di QUALIWARE.

Sono alle dipendenze della B METERS srl, azienda in provincia di Udine che si occupa di “Progettazione, produzione, collaudo e commercializzazione di contatori per acqua, contatori di energia termica e sistemi per la telelettura”.

Il settore si potrebbe considerare “di nicchia” anche se alla fine, ogni edificio possiede almeno un contatore per acqua, al quale si sta già affiancando una numerosa serie di articoli per il rilevamento del calore e per la lettura a distanza dei dati.

Il campo in cui operiamo è estremamente normato e soggetto ad omologazioni di prodotto specifiche per nazione ed essendo un’azienda che esporta oltre l’ 85 % della propria produzione, dobbiamo continuamente rincorrere le esigenze dei mercati adeguandoci alle loro normative per continuare ad offrire un prodotto di qualità con verifica metrologica finale.

Assunto come responsabile del sistema Qualità dal 2000, nel corso degli anni sono stato coinvolto nello sviluppo e gestione di ulteriori sistemi (ambientale, alimentare, metrologia acqua, metrologia calore, laboratorio), tutti sistemi soggetti a verifica periodica da parte di diversi enti notificati; nazionali ed internazionali.

Chi si occupa di qualità ma non solo, già da queste righe capirà che la mole di documenti da gestire è enorme, senza considerare gli aspetti più “operativi” come: i controlli in accettazione, la progettazione, gli strumenti di misura, tutti elementi già presenti nel 2000 all’atto della prima certificazione 9001, in quanto parte dei requisiti normativi.

Va da sé che servisse un sistema di raccolta e di gestione documentale che consentisse l’archiviazione, elaborazione e controllo dei dati.

Ne abbiamo provati diversi, ognuno con le proprie peculiarità, positive o negative che fossero; ma tutti questi software operavano su form e modalità d’inserimento definiti a priori dagli sviluppatori e di conseguenza costringevano l’azienda ad “adeguarsi” per utilizzarli. Ogni eventuale personalizzazione, anche il semplice inserimento di un logo, richiedeva l’intervento dell’assistenza con relativi costi e soprattutto tempi d’attesa. Erano poi presenti oggettive difficoltà di interfaccia con altri gestionali o banche dati presenti in azienda.

QualiWare l’abbiamo esaminato nel 2015 contemporaneamente ad altri pacchetti e la prima, positiva impressione è stata che non si trattasse di un “clone” ma di un ambiente estremamente “aperto” e configurabile alle nostre esigenze. La competenza dimostrata dei relatori / tecnici in fase di presentazione sia in conference call che on-site, con risposte precise ed immediate, ci ha fatto scegliere l’acquisto dei primi moduli. La possibilità di indicizzare un intero HD ed importare quasi 20.000 documenti legati agli strumenti in un nuovo ambiente in meno di 2 ore, da solo, può farvi capire la soddisfazione provata.

Chiaramente una prima formazione è necessaria per iniziare e va mantenuta nel tempo in quanto QualiWare è in continua evoluzione ma, se esistono un minimo di basi informatiche, non esiste configurazione od estrazione che non si possa ottenere da soli e, se c’è qualche scoglio, l’assistenza è presente quasi in tempo reale con indicazioni chiare e precise.

La possibilità di importare, collegare, creare, distribuire e consultare qualsiasi tipologia di documento, in ogni istante e da ogni device abilitato, PC, cellulare, tablet, non solo garantisce il rispetto dei requisiti normativi ma consente un notevole snellimento tra le fasi, siano esse operative o documentali e soprattutto elimina praticamente l’utilizzo della carta come supporto ed anche questo è rispetto per l’ambiente.

Se ci fosse spazio, pubblicherei le immagini di un audit prima e dopo QualiWare : 2 cassoni con 30 DOX contro un notebook; volendo, l’unico documento cartaceo potrebbe essere la pagina per le firme del rapporto di audit dell’ente.

Gli strumenti offerti per le personalizzazioni sono innumerevoli (dalla creazione delle query fino alla reportistica finale) e continuano ad evolversi. I tutorial, i webinar organizzati periodicamente, i forum, sono spazi sempre accessibili dove cercare idee o risposte alle proprie domande.

Come già detto, un minimo di formazione è assolutamente necessaria, soprattutto per chi deve poi motivare le altre funzioni all’utilizzo di questo strumento facendo capire l’utilità di avere “tutto” in un solo dbase, fruibile da tutti. Quando poi, si comprende l’utilità di uno strumento trasversale per la diffusione delle informazioni, questi diventa irrinunciabile.

Recentemente abbiamo avuto il piacere di conoscere il nuovo Direttore Commerciale di Analysis, il Dott. Marini che ci ha sapientemente illustrato gli ultimi due moduli che mancano alla nostra installazione. Anche lui si è presentato senza carta, né brochure. Esposizione lineare, sul pezzo senza divagazioni ma soprattutto: risposte precise alle nostre domande; come il suo predecessore; come i tecnici dell’assistenza; un marchio di Analysis.

E’ chiaro: tutto è migliorabile; dipende dalle risorse che si vogliono dedicare a tale scopo, sia internamente all’azienda, che in consulenza / formazione e dagli obiettivi che ci si pone. QualiWare in questo rappresenta per me e per la BMETERS un punto d’equilibrio per presentare l’operato dell’Azienda in maniera innovativa e puntuale ai vari attori, siano essi clienti, fornitori od auditor. Molti lo apprezzano subito, alcuni ci devono pensare, nessuno ci ha mai detto : non va bene.”

               Franco Marchi-Quality & Enviromental Manager- B METERS srl